Blog

10 province raccolgono il 40% delle lampadine esauste

Secondo i dati del consorzio di raccolta Ecolamp, recentemente riportati  da Adn Kronos, al primo semestre 2016, 10 province della Penisola hanno coperto, da sole, il 40% della raccolta nazionale di lampadine esauste. La top ten è localizzata in 5 diverse regioni: Lombardia, Veneto, Piemonte, Lazio e Campania; confermando il coinvolgimento, sia pure non omogeneo, di tutte le aree della Penisola.

I dati da gennaio a giugno 2016, indicano inoltre che le prime 20 province d’Italia, distribuite in 8 regioni, riescono a contribuire complessivamente ad oltre il 58% della raccolta nazionale, con diverse eccellenze disseminate sul territorio: Napoli e Bari al sud, Milano e Bergamo in Lombardia, Venezia e Treviso nel nord est.

Nella classifica provinciale la prima posizione in Italia è occupata dal capoluogo meneghino: Milano contribuisce con oltre 66 tonnellate, pari a circa il 7%. Con una raccolta di 5 tonnellate inferiore, arriva sul secondo gradino Roma, che ha raccolto 61 tonnellate di lampadine esauste (6,4%) durante i primi sei mesi dell’anno. Il capoluogo del Piemonte è in terza posizione: Torino ha raccolto 50 tonnellate, pari a circa il 5% della raccolta nazionale.

Il primato del sud appartiene a Napoli: questa provincia raccoglie oltre 22,6 tonnellate di sorgenti luminose da destinare al riciclo, contribuendo al 2,3% della raccolta italiana. La raccolta da parte dei cittadini evidenzia un’inversione di tendenza rispetto al passato: i conferimenti domestici ai centri di raccolta comunali (540 tonnellate, che corrispondono al 56% del totale) sorpassano per la prima volta i rifiuti provenienti dai servizi volontari di Ecolamp (44%), messi a disposizione dei professionisti, primi fra tutti gli installatori elettrici. Complessivamente il canale volontario, alimentato da 3 principali servizi di raccolta (Extralamp Waste-in e Collection Point) ha comunque gestito oltre 421 tonnellate di sorgenti luminose, avviate a trattamento durante i primi sei mesi del 2016.