Blog

All’Autorità per l’energia anche la delega sui rifiuti

Approvato l’emendamento in Commissione bilancio. Confermato a cinque il numero dei componenti. Si chiamerà “Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente”.

All’Autorità per l’energia elettrica, il gas  ed il sistema idrico spetteranno in futuro anche le competenze in materia di ciclo dei rifiuti. È stato infatti approvato un emendamento in Commissione Bilancio che ha come primo firmatario Giorgio Santini (PD). Nel testo in discussione è stata inserita anche la modifica del nome stesso dell’authority, che sarà Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente.

Tra le competenze che la norma attribuisce all’Autorità si aggiungono la definizione dei livelli di qualità dei servizi e la vigilanza sulla loro erogazione; la tutela dei diritti degli utenti; la definizione di schemi tipo dei contratti di servizio; la predisposizione e l’aggiornamento del metodo tariffario; la fissazione dei criteri per la definizione delle tariffe di accesso agli impianti di trattamento; l’approvazione delle tariffe definite dall’Ato per il servizio integrato e dai gestori degli impianti di trattamento.

I componenti  della nuova Authority resteranno cinque, compreso il Presidente, che sarà nominato su proposta del Ministro dello Sviluppo Economico in accordo con il Ministro dell’Ambiente. (Fonte: e-gazzette.it)