Blog

Economia circolare e Mediterraneo, l’appello di Legambiente ai candidati

Dalle politiche climatiche ad un piano 5.0 per l’economia circolare, dalla fiscalità green alla rigenerazione urbana, con una road map al 2030 per la mobilità sostenibile e la lotta all’inquinamento. E poi l’importanza del Mediterraneo come ponte tra Europa e Paesi che ci guardano con occhi di speranza e il rilancio della cooperazione internazionale. Questi i temi che Legambiente mette nell’Agenda verde e che presenta come sfide e idee green per la nuova Legislatura, lanciando un appello ai candidati delle prossime elezioni politiche in vista del voto del 4 marzo.

“La politica non sfugga alle sue responsabilità – osserva Legambiente -. L’ambiente rappresenta una grande opportunità per un’Italia che scommette su qualità e innovazione, lavoro e riduzione delle disuguaglianze”. Secondo l’associazione non bisogna “sprecare questa campagna elettorale riducendola a un valzer di promesse, dove tutti promettono di abolire qualcosa, e a un dibattito chiuso fatto di scontri tra schieramenti politici. Per rilanciare l’Italia, creare lavoro e rendere la nostra economia più competitiva, servono idee e progetti di sviluppo e futuro che mettano al centro l’ambiente”.

Tra gli aspetti su cui Legambiente chiede di concentrarsi ci sono anche la rigenerazione e riqualificazione urbana, la messa in sicurezza del territorio, la tutela della biodiversità, la mobilità, la lotta all’abusivismo. (ANSA)