Blog

Riciclaggio della carta: le regioni più virtuose

Prima Regione del Sud, l’Abruzzo guida la raccolta differenziata di carta e cartone della sua area. Ogni cittadino abruzzese nel 2015 ha infatti raccolto 52,3 kg di materiale cellulosico, consentendo cosi’ il superamento sia della media nazionale (51,5 kg) che quella dell’area Sud (31,5 kg).

E’ quanto emerge, si legge in un’agenzia dell’Agi, dai dati diffusi da Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) con il XXI Rapporto Annuale, secondo cui l’Abruzzo lo scorso anno ha intercettato 69.799 tonnellate di imballaggi cellulosici (nel 2014 erano 67.989), registrando un +2,7% rispetto all’anno precedente. Sul podio delle regioni piu’ virtuose del Sud Italia, oltre all’Abruzzo si trovano anche Sardegna (44,8 kg/abitante) e Campania (35,9 kg/abitante), rispettivamente al secondo e terzo posto. Seguono, nelle altre posizioni, Puglia (34,7 kg/abitante), Basilicata (30,6 kg/abitante), Calabria (26,9 kg/abitante), Molise (19,1 kg/abitante) e, infine, Sicilia (16,5 kg/abitante).

A livello nazionale, nel 2015 la raccolta di carta e cartone ha registrato un aumento dello 0,5% per un totale di oltre 3,1 milioni di tonnellate: oltre 20 mila tonnellate in piu’ rispetto all’anno precedente e un pro capite di 51,5 kg per abitante (nel 1998 era di 17 kg/abitante-anno). Guardando nel dettaglio l’intero Paese, le variazioni sono positive soltanto per due macro aree su tre: Centro e Sud crescono rispettivamente dello 0,2% e del 4,1%; il Nord, invece, registra nel 2015 una leggera battuta d’arresto registrando un calo dello 0,7% rispetto all’anno precedente. Comieco ricorda inoltre che, in collaborazione con Anci e Conai, invita tutte le famiglie italiane a raccogliere piu’ carta e cartone per aiutare i Comuni colpiti dal terremoto nel Centro Italia del 24 agosto scorso. Per contribuire alla ricostruzione dei paesi basta infatti raccogliere meglio e di piu’: ogni 100 kg raccolti in piu’ nel mese di settembre 2016 (rispetto a settembre 2015) il Consorzio destinera’ 7 euro ai Comuni vittime del sisma. La variazione sara’ misurata sulle quantita’ di raccolta di carta e cartone gestite in convenzione.