Blog

SISTRI avvio al 1° ottobre per i gestori di rifiuti speciali pericolosi

Ad annunciare il definitivo avvio del SISTRI, è stato il Ministro Orlando, durante il Consiglio dei Ministri n°21 del 26 agosto scorso

Ad annunciare il definitivo avvio del SISTRI, è stato il Ministro Orlando, durante il Consiglio dei Ministri n°21 del 26 agosto scorso. Sono obbligati ad aderire al SISTRI i soggetti che effettuano attività di raccolta, trasporto, trattamento, recupero ed intermediazione di rifiuti pericolosi di provenienza speciale e non urbana. In una prima analisi,  era emerso che alla parola Pericolosi mancasse il prefisso “speciali”, questo avrebbe coinvolto anche la filiera della raccolta degli urbani pericolosi con ricadute gestionali assai complesse.

L’azione di far notare al legislatore tale anomalia pare abbia prodotto la volontà di rettificare tale specifica. Pertanto,  la gestione del sistema sarebbe confinata alla gestione degli speciali pericolosi. Per gli impianti che producono rifiuti pericolosi, denominati dalla nuova norma “nuovi produttori”, le complicazioni non si fermano: gli impianti rientrano nella norma,  a fronte della produzione da trattamento di speciali pericolosi,  anche se il rifiuto in origine è di provenienza urbano. Inoltre sono ancora aperti sul tavolo ulteriori dettagli normativi e gestionali assai complessi che stiamo analizzando e contribuendo ai chiarimenti e semplificazioni necessarie. Sono assoggettati,  altresì,  i produttori di rifiuti pericolosi, a partire dalla data del 3 Marzo 2014 e non dal 1 Ottobre.

L’avvio dovrebbe concretizzarsi con l’attuale versione del Sistema informatico SISTRI, corredato di INTEROPERABILITA’ per i sistemi gestionali ambientali che , ormai da tempo,  ANTHEA ha completato,  testato e messo in funzione per le piattaforme di ANTHEA R9 e ANTHEA R10.

ANTHEA sta riattivando il sistema di interoperabilità SISTRI, per le versioni di ANTHEA R9 e ANTHEA R10, al fine di riprendere un processo di controllo e verifica funzionale, programmare il rilascio degli aggiornamenti per i soggetti che dovranno utilizzare il sistema e predisporre corsi di formazione per SISTRI ed Interoperabilità, alla luce delle nuove modalità di utilizzo al 1 Ottobre 2013.

E’ evidente che difficilmente riusciremo ad essere in linea con la data prevista, visto il breve lasso di tempo a disposizione, ma faremo tutto il possibile per cercare di coprire tutte le attività necessarie. A questo titolo a breve organizzeremo una serie di eventi tesi a fare un refresh di formazione circa le funzionalità di SISTRI ed Interoperabilità. All’interno dei corsi verranno approfonditi i casi generali tipici di gestione e la gestione dei casi complessi alla luce delle modifiche operative necessarie all’avvio del sistema. Visto inoltre che lo stesso Ministero ha dichiarato l’impossibilità di aggiornare esaustivamente i manuali operativi di Sistri, abbiamo immediatamente approntato un piano operativo verso tutti i clienti ed operatori ai fini di svolgere un ripasso formativo del Sistema SISTRI, illustrare tutte le casistiche relative alla gestione dei processi operativi alla luce delle recenti modifiche e chiarire tutti gli aspetti problematici operativi nonché fornire una agevolazione al supporto SISTRI.

Inoltre negli stessi corsi verrà svolta formazione anche sul Modulo di Interoperabilità che ricordiamo essere pienamente funzionante il quale consente di continuare ad operare sul sistema gestionale che trasmette a SISTRI tutte le informazioni secondo quanto previsto dalla norma con indubbi vantaggi in termini di semplicità e continuità operativa per l’utente. A fronte di questi eventi abbiamo quindi dato immediatamente vita alla campagna di formazione “SISTRI FORMA”, che prevede la programmazione nelle maggiori città italiane di corsi di formazione dedicate appunto al Sistema SISTRI ed alla Interoperabilità.

Inoltre Vi comunichiamo che per ogni dubbio normativo ed interpretativo della norma, gestionale per i nostri sistemi informativi, di richiesta relativo alla pianificazione delle attività di formazione, nonché per ogni altra informazioni in materia,  potete scrivere alla mail sistri@gruppoanthea.it.